S.S. Lazio TFC A.S.D. - S.S. Lazio Calcio da Tavolo



Sei quiIl gioco del calcio da tavolo

Il gioco del calcio da tavolo


Da as - Pubblicato il 14 ottobre 2012

Il calcio da tavolo è la trasformazione in chiave sportiva del gioco del subbuteo, nome di una versione commerciale del gioco del calcio in miniatura con il quale continuano a chiamarlo i vecchi ed i nuovi appassionati.
Le modalità di gioco, le strategie e finalità avvicinano questa disciplina al biliardo, al gioco della dama e degli scacchi.
L'equipaggiamento e le regole principali di gioco sono assai simili a quelle che caratterizzano il gioco del calcio, ma il modo di colpire la palla si concretizza con un tocco a punta di dito (flick), molto simile a quello impiegato nella carambola, inoltre è necessario disporre e mantenere la propria squadra in campo con senso di spiccata strategia, proprio come potrebbe avvenire su una scacchiera.
Il calcio da tavolo è un gioco che ha appassionato e continua ad appassionare tantissimi giocatori. Il gioco, ha avuto nel tempo una capillare diffusione a livello mondiale, con un picco importantissimo tra gli '70 e gli anni '80 grazie alla spinta commerciale del marchio Subbuteo®: sono nati club e associazioni a livello nazionale e internazionale, con numerosi tornei, campionati nazionali e mondiali.
Il campo di gioco è, in realtà, un panno gommato delle dimensioni di circa 140 cm x 95 cm con sopra stampate le stesse linee, i cerchi, porzioni di cerchio e punti che caratterizzano un vero campo da calcio. L'unica differenza è nella presenza delle aree di tiro, all'interno delle quali è possibile colpire verso la porta per fare goal.
Il campo di calcio tavolo è realizzato in un materiale che possa permettere alle miniature e alla palla di scorrere con realismo, cioè senza risultare eccessivamente frenati o scivolare senza fermarsi. Le porte, realizzate in ferro o alluminio e munite di una rete, sono del tutto simili a quelle utilizzate nel gioco del calcio, ma hanno, ovviamente, le dimensioni in scala con il campo definite dai regolamenti internazionali.
Le miniature sono alte poco più di 2 cm, sono delle repliche di figure umane, montate su dei supporti, meglio conosciuti come basi che sono alte circa 0,5 cm e del diametro di 2 cm con il fondo appiattito. Quest'ultimo particolare permette alle miniature di rimanere in piedi quando ferme, mentre lo smusso della base consente di alzare a pallonetto la palla colpendola e di calciare d'effetto.
La struttura del portiere è simile a quella dei piccoli calciatori, ma sulla base di questo è fissata un'asta lunga 15 cm, che ne consente il controllo da dietro la porta. Il pallone è una replica dei reali esemplari commerciali utilizzati nel gioco del calcio ed ha un diametro di circa 2,2 cm ed un peso di 1,5 grammi.
La meccanica di gioco è, in effetti estremamente semplice e consiste nel colpire con il dito indice (manovra indicata con il termine inglese flick) la base delle piccole miniature, sia per muoverle, sia per colpire la palla. Le regole sono simili a quelle sono previste per il gioco del calcio reale ma sono state adattate per ottenere un'appassionante e realistica simulazione del gioco sul panno verde.

Associazione

Calcio da tavolo

Federazioni e Circuiti
F.I.S.T.F.
F.I.S.C.T.
W.A.S.P.A

Materiali